Pd, Renzi a Bari. Sul palco anche operaio Ilva
«Dobbiamo provare a rimettere in moto l'Italia»

Pd, Renzi a Bari. Sul palco anche operaio Ilva
​«Dobbiamo provare a rimettere in moto l'Italia»
BARI - C'è anche un operaio dell'Ilva di Taranto, che è stato accolto da un applauso della platea, sul palco della manifestazione per le primarie Pd con l'ex premier Matteo Renzi a Bari alla quale partecipano anche il ministro dell'Agricoltura, Maurizio Martina, e il sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro. E' presente anche il viceministro dello Sviluppo Economico, Teresa Bellanova. Molti i giovani sul palco che fanno domande a Renzi il quale prende appunti dopo essersi rimboccato le maniche della camicia blu.
L'operaio ha chiesto a Renzi i progetti per la nuova politica industriale e di non lasciare sola la città di Taranto. Mentre un'altra studentessa scout, anche lei sul palco, gli ha chiesto come i giovani democratici possano dare il loro contributo al partito. "Due scout", ha detto Renzi alla ragazza che gli dava del lei, "non si sono mai dati del lei". Alle spalle dei relatori ci sono bandiere di Svezia, Italia, ed Europa.

SE TORNO E' PERCHE' MI VOTATE: DOBBIAMO PROVARE A RIMETTERE IN MOTO l'ITALIA
«Se torno lo faccio perché me lo chiedete voi, perché mi votate, non perché lo decido io. Io non dico non abbiamo perso. E nel 2013 è andata male, e il Pd in Parlamento non ha i voti». Lo ha detto a Bari, Matteo Renzi. 
«In Italia si è abituati a contare i veti e non i voti che noi in Parlamento non avevamo. Dobbiamo comunque andare avanti e provare a rimettere in moto l'Italia. Abbiamo perso ma proviamo a ripartire. Siamo quelli che con il sorriso sulle labbra non si rassegnano, ci provano per il Paese più bello che ci sia».

DECARO: CREDO CHE RENZI ABBIA IMPARATO LA LEZIONE
«Con Renzi su alcune questioni sono stato un po' critico, ma credo che abbia capito la lezione». Lo ha detto il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, parlando a Bari con i giornalisti in un incontro pubblico che si sta tenendo con l'ex premier Matteo Renzi, in corsa per la segreteria Pd. «Alcune cose fatte da Renzi sono state straordinarie, come - secondo Decaro - le unioni civili, gli 80 euro, gli sgravi fiscali, le assunzioni tramite il combinato disposto dei cantieri di cittadinanza e del Jobs act».
  «Risposte date ai cittadini in un governo - ha aggiunto - che non aveva trazione Pd, essendo nato da più esperienze. Siamo riusciti a portare gli alleati temporanei a fare cose che il Pd voleva fare da tempo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 8 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:52