L'inno alla vita di Catena Fiorello: «Ho lottato per un anno con un tumore, ecco cosa mi ha fatto capire»

Catena Fiorello: «Ho lottato per un anno con un tumore, ecco cosa mi ha fatto capire»
«Esattamente un anno fa, più o meno a quest'ora, entravo nello studio del mio radiologo di fiducia, il dottor Pino Failla dello Studio Gutattadauro in Roma, per procedere con il solito controllo annuale attraverso mammografia (semestrale invece per ecografia)». Si apre così il racconto choc di catena Fiorello che, come diversi personaggi noti, ha deciso di rendere nota la sua battaglia con la malattia.
Da narratrice qual è, Catena Fiorello, siciliana doc ma ormai salentina d'adozione visto il longevo legame con un avvocato di Squinzano, ha aggiunto alla storia - dalla scoperta della malattia alla sala operatoria e le relative cure - alcune considerazioni esistenziali molto lucide e godibili, eredità speciale di una vicenda che per fortuna sembra essersi risolta al meglio.
«Mi sono curata, ho fatto la mia strada, ma dentro di me molte cose sono cambiate dall'anno scorso. Non dimentico più che devo amare la mia vita, AMARLA DAVVERO, intendo, e non solo a parole, che DEVO proteggerla ogni giorno e sopra ogni altro interesse, e consacrarla al bene più assoluto. E' per questo che sono diventata ciò che forse per mancanza di coraggio in questi anni non avevo mai voluto essere. Oggi me ne frego se non piaccio a chi mi sta intorno in generale, e se qualcuno nell'assoluta normalità dei rapporti tra umani parla male di me, o mi denigra, io faccio spallucce». Inutile dire che i fan hanno apprezzato numerosi questa confidenza che la scrittrice ha voluto rendere pubblica, trasformandola in un vero e proprio inno alla vita e all'amore per se stessi.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 12 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:59